1. a
  2. b
  3. c
  4. d
  5. e
  6. f
  7. g
  8. h
  9. i
  10. j
  11. k
  12. l
  13. m
  14. n
  15. o
  16. p
  17. q
  18. r
  19. s
  20. t
  21. u
  22. v
  23. w
  24. x
  25. y
  26. z

A

ABS

​È un sistema, parte integrante dell’impianto frenante, che previene in caso di frenate improvvise ed intense il bloccaggio e conseguente slittamento di una o più ruote.

A

Acquaplaning

​Indica il fenomeno di slittamento degli pneumatici sul velo d’acqua del fondo stradale bagnato. Lo pneumatico non aderisce all’asfalto perché “isolato” dallo strato d’acqua che riduce la direzionabilità del veicolo e la capacità di frenata.

A

Adaptive Xenon Light

È il sistema di orientamento delle luci anteriori. Questa funzione delle luci consente l'orientamento verticale adattivo delle luci anteriori in base alle asperità della strada e al carico del veicolo. La correzione verticale evita abbagliamenti e consente sempre una visione ottimale della strada anche a pieno carico.

A

AFS

È il sistema di orientamento delle luci anteriori. Questa funzione delle luci consente l'orientamento verticale adattivo delle luci anteriori in base alle asperità della strada e al carico del veicolo. La correzione verticale evita abbagliamenti e consente sempre una visione ottimale della strada anche a pieno carico.

A

AFS (Full)

(Adaptive Front-Lightining System)

È il sistema di orientamento delle luci anteriori. In aggiunta all"ADAPTIVE XENON LIGHT" e al "AFS", il sistema FULL-AFS integra le luci con una serie di accorgimenti atti a delimitare un perimetro di illuminazione specifico per le varie condizioni ambientali (CITTÀ, STATALE, AUTOSTRADA, TEMPO AVVERSO) in modo da illuminare lo spazio circostante l'automobile nel migliore dei modi per ogni tipologia di utilizzo.

A

ASR

(Anti Slip Regulation)

È un sistema integrato nell'ESC che impedisce il pattinamento di una o di entrambe le ruote motrici: provvede a qualsiasi velocità, con l’ausilio dell'impianto freni e del controllo motore, ad ottimizzare la trazione evitando lo slittamento delle ruote e ripristinando l’aderenza della vettura. Basandosi sul numero di giri delle ruote determinato attraverso i segnali dei sensori ABS, Il sistema calcola il grado di slittamento e per ripristinare l’aderenza attiva due diversi sistemi di controllo: 

1) quando un’eccessiva richiesta di potenza provoca il pattinamento di entrambe le ruote motrici (per esempio in caso di acquaplaning o quando si accelera su un manto stradale dissestato, innevato o ghiacciato), viene operata una riduzione della coppia del motore.
2) quando, invece, a pattinare è una sola ruota (per esempio quella interna alla curva in seguito ad accelerazione o a variazioni dinamiche del carico), questa viene automaticamente frenata senza che il guidatore intervenga sul pedale del freno. Si ottiene così un effetto simile a quello prodotto dal differenziale autobloccante.

L’inserimento dell’ASR è automatico ad ogni avvio del motore, ma per escluderlo basta premere l’interruttore preposto posizionato in plancia.

B

Blue&Me

Blue&Me permette di utilizzare il proprio cellulare e di ascoltare la propria musica preferita mentre si guida, in modo semplice e sicuro. Il sistema Blue&Me offre un sofisticato sistema vivavoce che consente al cliente dotato di un cellulare Bluetooth di:

  • fare e ricevere telefonate, utilizzando le casse dell'impianto stereo per ascoltare la voce dell'interlocutore
  • consultare la rubrica del proprio cellulare scorrendola sul display del quadro di bordo
  • ascoltare il testo di un SMS in una delle 10 lingue disponibili
  • ascoltare la propria musica preferita tramite l'impianto stereo direttamente da un lettore MP3 o da una chiavetta USB attraverso la porta presente sul tunnel. 
Esiste anche una versione di Blue&Me che consente la navigazione BLUE&ME TomTom. Per approfondimenti sul sistema Blue&Me e Blue&Me TomTom consultare apposita sezione.

B

Blue&Me TomTom

​Blue&Me TomTom è un navigatore portatile che si può installare sulla vettura con semplici operazioni di aggancio e sgancio. Oltre a tutte le funzioni  Blue&Me * (viva voce, riconoscimento vocale, lettore messaggi sms, lettore multimediale) permette di:

  • Seguire la navigazione grafica visualizzata sul display del navigatore ascoltando i messaggi vocali tramite gli altoparlanti.
  • Navigare verso un punto di interesse o avere informazioni sul tuo viaggio.
  • Scegliere come meta una delle ultime destinazioni memorizzate.
  • Eseguire alcune opzioni di navigazione tramite comandi a volante e comandi vocali.

Infine, il GPS supportato dall’integrazione con i dati forniti dalla vettura, permette di mantenere la posizione mappata anche in assenza di segnale, come in galleria ad esempio.

B

Bluetooth

È uno standard di trasmissione wireless (senza fili), basata sulla connessione via onde radio (10 metri in ambienti chiusi). Si tratta di una tecnologia affidabile, veloce (1Mbit/s), a basso consumo ed estremamente portatile. Con questa tecnologia PC, cellulari, palmari, agende elettroniche e tutti i vari dispositivi mobili potranno scambiarsi dati anche senza una connessione diretta via cavo. Il Bluetooth, ove presente, è un vivavoce che consente di comunicare dalla vettura attraverso i propri dispositivi personali quali telefoni cellulari e palmari, collegato con la radio.

C

CRUISE CONTROL

È un dispositivo di assistenza alla guida, a controllo elettronico, che permette di guidare ad una velocità superiore a 30 km/h su lunghi tratti stradali diritti ed asciutti, con poche variazioni di marcia (es.percorsi autostradali) ad una velocità desiderata, senza dover premere il pedale dell’acceleratore.
L’impiego del dispositivo non risulta pertanto vantaggioso su strade extraurbane trafficate. Non utilizzare il dispositivo in città.

D

DRIVING ADVISOR

Questo sistema, basato su una telecamera posta sul parabrezza, riconosce le linee che delimitano le corsie e, in caso di fuoriuscita dalla corsia, fornisce al guidatore un avvertimento mediante segnalazione acustico/visiva o aptico/visiva. Esso è utile per garantire sicurezza in caso di distrazione durante la guida ed è attivabile/disattivabile tramite pulsante in plancia o su devio-guida.
Il sistema interviene solamente a velocità medio-alte, in condizioni di sicurezza e in caso di manovre considerate involontarie (ad esempio per mancato inserimento dell'indicatore direzionale oppure per forte interazione con lo sterzo da parte del conducente).
In caso di segnalazione aptica (ossia intervento attraverso una coppia sul volante di verso contrario a quello di fuoriuscita dalla corsia), la sensibilità del sistema e l'intensità della coppia sono regolabili su diversi livelli da menu e la disattivazione del sistema può avvenire automaticamente se esso percepisce l'assenza di controllo del volante da parte del guidatore.

D

DST

(Dynamic Steering Torque)

Il sistema, integrato nell'ESC e nell'EPS, si avvale del servosterzo elettrico per incrementare il livello di sicurezza dell'intera vettura. In situazioni critiche (sottosterzo, sovrasterzo, frenata su aderenza differenziata) il sistema comanda allo sterzo un contributo di coppia addizionale affinché il guidatore esegua la manovra in maniera corretta.

E

EBD

(Electronic Brake force Distribution)

​È un sistema,integrato nell'ESC, finalizzato alla ripartizione della frenata. Durante le frenate di emergenza le ruote posteriori tendono a bloccarsi più facilmente a causa del trasferimento di carico. Il sistema è in grado di regolare l'azione frenante in modo da impedire il bloccaggio in frenata delle ruote posteriori.

E

ERM

(Electronic Roll Mitigation)

Questo sistema, integrato nell'ESC, utilizzando i segnali dei sensori veicolo, valuta la tendenza al sollevamento delle ruote dal suolo e in caso di occorrenza (dovuta ad esempio a manovre estreme quali un repentino evitamento di un ostacolo), interviene sui freni e sulla potenza motore in modo tale da ridurla.​

E

ESC

(Electronic Stability Control)

Sistema elettronico di controllo della stabilità del veicolo che agisce per migliorare il comportamento in dinamica dell'autovettura correggendo l'insorgere di eventuali sovra/sottosterzo. Confronta la traiettoria che l'auto dovrebbe percorrere, in base alla posizione del volante, con quella che sta realmente percorrendo, e se necessario la corregge intervenendo sulla coppia motrice e frenando in modo differenziato le ruote. In questo modo contribuisce a riportare la vettura nella traiettoria corretta in caso di perdita di stabilità.

F

FENDINEBBIA CON FUNZIONE CORNERING

Luce (integrata nel fendinebbia) che si attiva - con anabbaglianti accesi ad una velocità inferiore ai 40 km/h, per ampi angoli di rotazione del volante o all’utilizzo dell’indicatore di direzione - illuminando l'angolo di svolta imboccato dalla vettura ampliando così il cono visivo e migliorando la visibilità notturna.

F

Filtro abitacolo

​Depura l’aria che entra all’interno dell’auto tramite i condotti dell’impianto di riscaldamento o di climatizzazione, offrendo una protezione attiva da pollini, spore, batteri, polveri sottili e altri agenti inquinanti.

F

Filtro abitacolo combinato a carboni attivi

​Oltre alla filtrazione meccanica delle particelle (pollini, polveri sottili e altri inquinanti solidi), i filtri combinati riducono i gas nocivi e i cattivi odori, grazie a uno strato di carboni attivi. Si aggiunge così una filtrazione di tipo fisico/chimico, per migliorare il comfort di guida.

F

FILTRO ANTIPARTICOLATO (FAP O DPF)

​Il filtro antiparticolato (o particolato) è un elemento dell'impianto di scarico installato sui motori Diesel. Si tratta di una struttura chiusa la cui caratteristica è quella di riuscire a trattenere gli elementi di particolato prodotti dalla combustione del gasolio.

F

Filtro Aria

​Trattiene le particelle solide disperse nell’aria di alimentazione allo scopo di evitare eccessive usure del motore. Il filtro aria e il suo contenitore sono importanti, inoltre, per attenuare la rumorosità d’aspirazione del motore.

F

FIX&GO

​È il kit per la riparazione dei pneumatici. La riparazione è efficace senza perdita di pressione e consente di raggiungere agevolmente un centro servizi pneumatici. Il liquido sigillante è compatibile con tutti i tipi di pneumatici. Le indicazioni per un corretto utilizzo del kit Fix&Go sono contenute nel Libretto di Uso e Manutenzione del veicolo oppure nel pieghevole contenuto all'interno del kit stesso.

G

GPS

(Global Position System)

Sistema di 24 satelliti NAVSTAR (di proprietà del Governo USA) che orbitano continuamente sopra la terra, 12 per emisfero, e trasmettono ininterrottamente la loro posizione nello spazio e l’ora esatta atomica. Si utilizzano le loro informazioni e le si combinano con quelle fornite dai  sensori dell’ABS (che misurano i giri delle ruote) per fare il “punto auto”, ossia per determinare sempre dove essa si trova. Grazie al punto-auto continuamente aggiornato, il navigatore può guidare il cliente alla sua destinazione con l’aiuto delle mappe digitali disponibili su CD-ROM o SDCard.

H

HBA

(Hydraulic Brake Assist)

È un sistema integrato nell'ESC, in grado di riconoscere se si tratta di una frenata di emergenza dalla rapidità con cui viene azionato il pedale del freno e aziona, di conseguenza, il massimo dell’effetto frenante anche se il pilota non ha premuto a fondo il pedale.

H

HHC - Hill Holder Control

(HSA - Hill Start Assist)

Sistema integrato nell'ESC in grado di facilitare le partenze su strade in pendenza: realizza lo stazionamento del veicolo, con il motore acceso, per un tempo  (1-2 secondi) sufficiente al driver per effettuare la ripartenza. Funzionamento: Durante la fase di rallentamento si premono contemporaneamente i pedali del freno e della frizione. A questo punto, a veicolo fermo, è possibile togliere il piede dal pedale freno in quanto è il sistema a mantenere frenato il veicolo per un tempo limitato e prestabilito (1-2 secondi), superato il quale cessa l'azione frenante dell'Hill Holder e il veicolo retrocede in assenza di intervento del driver o sul freno o sull'acceleratore. Per effettuare la partenza, dopo aver inserito la 1a marcia, è sufficiente iniziare ad accelerare e a rilasciare gradualmente il pedale frizione. Il sistema Hill Holder rilascia i freni non appena il motore sviluppa la coppia necessaria allo spunto della vettura.

I

ISOFIX

Predisposizione montaggio seggiolino

La vettura è dotata di ancoraggi ISOFIX, un nuovo standard europeo che rende il montaggio di un seggiolino rapido, semplice e sicuro.

L

LDW

(Lane Departure Warning)

Questo sistema, basato su una telecamera posta sul parabrezza, riconosce le linee che delimitano le corsie e, in caso di fuoriuscita dalla corsia, fornisce al guidatore un avvertimento mediante segnalazione acustico/visiva o aptico/visiva. E' utile per garantire sicurezza in caso di distrazione durante la guida ed è attivabile/disattivabile tramite pulsante in plancia o su devio-guida.
Il sistema interviene solamente a velocità medio-alte, in condizioni di sicurezza e in caso di manovre considerate involontarie (ad esempio per mancato inserimento dell'indicatore direzionale oppure per forte interazione con lo sterzo da parte del conducente).
In caso di segnalazione aptica (ossia intervento attraverso una coppia sul volante di verso contrario a quello di fuoriuscita dalla corsia), la sensibilità del sistema e l'intensità della coppia sono regolabili su diversi livelli da menu e la disattivazione del sistema può avvenire automaticamente se esso percepisce l'assenza di controllo del volante da parte del guidatore.

L

LED LIGHTING SYSTEM

Sistema di illuminazione che impiega i LED per realizzare anabbaglianti e abbaglianti.
Il vantaggio più importante offerto dai LED bianchi è rappresentato dal colore della loro luce "temperatura di colore", che raggiunge una qualità quasi identica a quella della luce diurna. L’occhio umano percepisce la strada e il bordo della carreggiata di notte nei loro colori naturali e riesce a distinguere molto meglio i contrasti.
In aggiunta, la vita media utile dei LED è equivalente a quella dei veicoli. Da una parte, ciò diminuisce la possibilità di guasti ed elimina la necessità di sostituzione delle lampadine.

M

MECHANICAL BRAKE ASSIST

(Assistenza nelle frenate d’emergenza)

Il sistema, non escludibile, riconosce le frenate d’emergenza (in base alla velocità di azionamento del pedale freno), consentendo di intervenire più velocemente sull'impianto frenante.

S

SENSORE CREPUSCOLARE

​Questo componente attiva automaticamente le luci anabbaglianti in caso di buio. L'automatismo è attivabile/disattivabile da devio-guida. ll sensore può operare su diversi livelli di sensibilità impostabili da menù.

S

SENSORE DI PARCHEGGIO

​Ubicati nel paraurti posteriore della vettura hanno la funzione di rilevare ed avvisare il conducente, mediante una segnalazione acustica intermittente, sulla presenza di ostacoli presenti in prossimità della parte posteriore della vettura.

S

SENSORE DI PIOGGIA

​Questo componente attiva automaticamente i tergicristalli in caso di pioggia, regolando la frequenza di battuta in funzione dell'intensità della pioggia stessa. L'automatismo è attivabile/disattivabile da devio-guida. Il sensore può operare su diversi livelli di sensibilità impostabili da menù o da devio-guida.

S

SISTEMA DRL

(Daytime Running Lights)

Sono luci di marcia diurna accese automaticamente alla messa in moto della vettura. Hanno la funzione di rendere maggiormente visibile il veicolo a chi lo incrocia in condizioni di sole molto basso all'orizzonte o di riflesso negli spcchi semicircolari presenti in molte strade strette dei centri storici cittadini aumentando così la sicurezza di marcia. Questa funzione risponde ad una precisa normativa europea in vigore dal 2012.

S

SMART BEAM

Questo sistema, basato su una telecamera posta sul parabrezza, riconosce le luci caratteristiche degli altri mezzi di trasporto e degli ambienti urbani e attiva/disattiva gli abbaglianti in caso di allontanamento/avvicinamento.
Questo sistema, operativo solamente a velocità medio-alte, è utile per garantire la massima visibilità durante la guida in condizioni di buio prevenendo la possibilità di abbagliare i conducenti di altri mezzi di trasporto ed è attivabile/disattivabile da menù.

S

Start&Stop

Il sistema Start&Stop arresta automaticamente il motore quando la vettura è ferma e lo riavvia quando il guidatore intende riprendere la marcia.
Ciò aumenta l’efficienza della vettura attraverso la riduzione dei consumi, delle emissioni di gas dannosi e dell’inquinamento acustico.

T

T+

(Traction Plus)

Obiettivo del sistema è migliorare la trazione del veicolo in partenze in condizioni di bassa aderenza o di off-road.

T

TPMS

(Tire Pressure Monitoring System)

È un sistema formato da quattro valvole e sensori (una per ogni ruota), e da una centralina, ad essi collegata, che rilevano, in caso di abbassamento della pressione, la motivazione (foratura o sottogonfiaggio). Contribuisce ad allungare la durata dei pneumatici in quanto un attento controllo della pressione ne diminuisce nettamente l'usura. Consente il controllo dei consumi di carburante in quanto anche una leggera diminuzione della pressione aumenta le medie di consumo.

T

TSR

​(Traffic Sign Recognition)

Questo sistema, basato su una telecamera posta sul parabrezza, riconosce i segnali stradali relativi a limiti di velocità e divieto di sorpasso e ne comunica la presenza al conducente.

T

TTC

(Torque Transfer Control)

Il sistema, integrato nell'ESC, è volto a ridurre la tendenza sottosterzante del veicolo durante un'accelerazione in curva fornendo una coppia frenante alla ruota anteriore interna in modo da trasferire coppia motrice a quella esterna. Il sistema replica, in maniera elettronica, un comportamento tipico dei differenziali meccanici autobloccanti, con i conseguenti vantaggi in temini di dimanica e prestazioni./p>

W

WINDOW BAG

È costituito da due cuscini a "tendina" alloggiati dietro i rivestimenti laterali del tetto e coperti di appositi finizioni che hanno il compito di proteggere la testa degli occupanti anteriori e posteriori in caso di urto laterale.